Ecoturismo - Case Colomba 

Marsala ...... per saperne di più

 

Al turista che giunge a Piazza Castello, dopo aver lasciato alle spalle il complesso della Madonna della Grotta, si para innanzi l’edificio fortificato costruito dai normanni nel XII secolo e in parte distrutto nel XVI secolo durante le scorribande turche. 

         Proseguendo per via Dagoti e poi in via Amendola si giunge in piazza Matteotti, l’antico largo di Porta Mazara da dove si imbocca via XI Maggio, detta “Cassaro”, dove si incontrano la barocca Chiesa di Santa Maria delle Grazie, del XVII secolo, l’elegante Palazzo Senatorio, edificato nel 1576, la Chiesa di San Giuseppe, anch’essa del XVII secolo e in stile barocco, ed infine il cinquecentesco complesso monumentale di San Pietro, dalla caratteristica torre terminante con una cupside rivestita in maiolica. 

         Si è quindi giunti in piazza delle Repubblica dominata dal Duomo, fondato in età normanna e dedicato a San Tommaso di Canterbury, La Cattedrale fu poi ricostruita in modo grandioso alla fine del 1600 per essere gravemente danneggiata durante l’ultima guerra mondiale. 

         Nei locali attigui al Duomo ha sede il Museo degli Arazzi che espone otto splendidi arazzi fiamminghi del XVI secolo donati da monsignor Antonio Lombardo alla chiesa Madre nel 1859. 

         Da via Garibaldi si arriva alla maestosa “Porta di Mare”, sormontata sul lato esterno dall’aquila reale, alla cui sinistra vi è il maestoso Palazzo del Municipio sorto alla fine del XVII secolo e coronato da merli del Quartiere Militare Spagnolo. 

         Sulla destra, invece, prospetta la settecentesca Chiesa dell’Addolorata che custodisce la madonna venerata dai marsalasi, mentre poco distante vi è la Chiesa del Purgatorio, dominata da una ricca facciata barocca le cui colonne tortili e i due piccoli campanili laterali sono gli elementi decorativi di spicco della facciata. 

         Percorrendo quindi via Garraffa si raggiunge dapprima l’ex Chiesa del Carmine con il suo convento e poi il settecentesco Palazzo Fici da ci si può raggiungere, percorrendo via Diaz, Porta Nuova superata la quale si accede a Piazza Vittoria. 

Da qui si possono raggiungere la Villa comunale Cavallotti e l Teatro Impero, l’Insula Romana, villa imperiale ben conservata databile tra fine del II e gli inizi del III secolo d.C., la Chiesetta di San Giovanni Battista, in cui si trova la cosiddetta Grotta della Sibilia e l’interesante Museo Archeologico di Baglio Anselmi in cui è conservato l’unico esempio al mondo di “liburna”, un agile nave punica dalla lunghezza di 35 metri.

 

[Bienvenidos]   [El baglio y el Casale] [Foto Casa][Donde Estamos] [Itinerararios]  [Imagenes de territorio] [Eventos]    [Museus]   

[Productos Tipicos][Link Utiles][Trekking y Reservas] [Dicen de nosotrosos] [Instalaciòn y servicios][Nuestras Tarifas] [Politica de privacidad][contacto]

Actualizado :  12 enero 2011

 Web sitio designed y mainteined por Fabio Bertolazzi 

texto  y fotos de Fabio Bertolazzi 

© 2001-2013 por Baglio Case Colomba - Todos los derechos reservados

www.casecolomba.com   www.casecolomba.me.uk  www.casecolomba.co.uk  www.casecolomba.de   www.casecolomba.net   www.casecolomba.org     www.casecolomba.eu