Ecoturism - Case Colomba 

Mazara.......per saperne di più

 

            Nonostante le numerose incursioni Mazara del Vallo ha mantenuto nei secoli un discreto patrimonio artistico e storico che ne fa certamente degna di una visita approfondita. 

         Per chi arriva a Mazara  si può fermare nella contrada Miragghianu dove si possono vistare importanti resti di una catacomba detta dei Beati Paoli, mentre trasferendosi nelle contrade Roccazzo e Gattolo numerose sono le tombe dell’età del Bronzo visitabili. 

Fuori da centro abitato meritano una visita anche la torre d’avvistamento del Maskaro, edificata nel 1584 e sita in contrada Santa Maria, e la Chiesa della Madonna dell’Alto. 

Il porto di Mazara del Vallo

Il porto

Lasciando l’auto al parcheggio del porto si può iniziare la visita storica percorrendo il fulcro vitale della città che è il porto-canale di fronte al quale c’è la Chiesa di San Nicolò Regale, eretta nella seconda metà del XII secolo. 

Entrando nella cittadina si può quindi visitare la Chiesa del Purgatorio o di San Calcedonio, eretta nel ‘600, la Chiesa di Sant’Ignazio e l’imponente Collegio dei Gesuiti, posti in piazza del Plebiscito. 

Percorrendo via Plebiscito in direzione mare si può vistare la Chiesa del Carmine e l’annesso convento, edificati nel XVI secolo. Proseguire parallelamente al mare fino a giungere alla Cattedrale, innalzata tra il 1086 e il 1093 per volere di Ruggero, collegata al Palazzo Vescovile da un ponte aperto edificato nel XVI secolo. 

Sulla stessa piazza sorge anche il settecentesco Palazzo del Seminario al cui interno ha sede il Museo Diocesano che espone il tesoro dei vescovi. 

Terminata la visita al Museo proseguire verso Piazza Mokarta, dove è possibile vedere i resti del castello di Ruggero, per poi tornare su se stessi verso la Chiesa di Santa Caterina, sita nell’omonima piazza, e la Chiesa di Santa Veneranda, risalente all’epoca normanna ma rimaneggiata nel XVIII secolo. 

Da qui è facile raggiungere piazza San Michele, con l’omonima chiesa e l’annesso monastero delle benedettine, per proseguire in via Goti da dove è possibile addentrarsi nelle strette viuzze e labirinti di vicoli e cortili che rispondono al tradizionale quartiere  islamico chiamati oggi della  Giudecca  e di San Francesco. 

Nel quartiere arabo, oggi detto Casbah, si trova la Chiesa di San Francesco d’Assisi quasi interamente ricostruita alla fine del XVII secolo sul sito di una preesistente chiesa normanna.

 

[Bine ati venit]   [Casa] [Fotografiile Casei][unde sântem] [Itinerar]    [Imagini ale teritoriului]    [Trekking si Parcuri]  

[Evenimente]  [Muzee] [Productii tipice]     [Link Util]           [Despre noi] [Tarifele noastre] [Privacy Policy][contact]

Ultima  actualizare : 12 ianuarie 2011

 Web site designed and mainteined by Fabio Bertolazzi 

text  & foto by Fabio Bertolazzi 

© 2001-2013 by Baglio Case Colomba - Tuate derepturile sunt rezervate

www.casecolomba.com   www.casecolomba.me.uk  www.casecolomba.co.uk  www.casecolomba.de   www.casecolomba.net   www.casecolomba.org     www.casecolomba.eu